Zapatillas nike zapatillas reebok nike air max blancas ropa abercrombie gafas ray ban zapatillas under armour gafas de sol ray ban Gafas carrea new balance hombre botas futbol zapatillas asics new balance mujer zapatos casuales Zapatillas air jordan nike sb nike corte zapatillas vans zapatos timberland zapatillas sport zapatos de mujer nike free puma zapatillas zapatos gucci botas de futbol nike presto gorras new era Gafas oakley bolsos louis vuitton
Zapatillas nike zapatillas reebok nike air max blancas ropa abercrombie gafas ray ban zapatillas under armour gafas de sol ray ban Gafas carrea new balance hombre botas futbol zapatillas asics new balance mujer zapatos casuales Zapatillas air jordan nike sb nike corte zapatillas vans zapatos timberland zapatillas sport zapatos de mujer nike free puma zapatillas zapatos gucci botas de futbol nike presto gorras new era Gafas oakley bolsos louis vuitton
new balance uk jordan trainers Adidas Stan Smith uk nike free 5.0 uk oakley sunglasses uk timberland boots uk nike air max sale saucony trainers Longchamp uk adidas football boots uk polo shirts uk louis vuitton uk adidas neo uk nike air force 1 uk cheap ray bans uk hollister uk balenciaga trainers nike trainers uk adidas trainers Adidas Superstar uk nike football boots uk nike air force uk puma uk abercrombie and fitch uk gucci belt uk nike shox uk jimmy choo uk nike blazers uk giuseppe zanotti uk adidas tubular uk
puma chaussure nike corte new balance femme nike flynit polo lacoste vetement chaussure sport adidas nmd Sac michael kors Sac longchamp Chaussure vans chaussure reebok nike air max nike shox adidas superstar Chaussure adidas nike free run femme chaussure de sport lunette ray ban Chaussure puma christian louboutin adidas zx flux chaussures de foot adidas femme Chaussure louboutin chaussure bateau Sac louis vuitton chaussure de foot polo ralph lauren chaussure de marque Chaussure nike Bijoux nike roshe run femme nike blazer lunette de soleil chaussure femme
Menu principal
Página inicial
Notícias
Galeria de fotos
Loja virtual
Fale conosco
Morro de São Paulo
A História
O que fazer de dia
Comércios e Serviços
Meio Ambiente
Eventos
Férias Bahia
Férias Brasil
Está na hora
Promoções
Apresentação
O que fazer a noite
Bairros
Como Chegar
Taxi Aereo
De Avião
De Catamarãs
Via Terrestre
Rotas rodoviárias
Transfer Terrestre
Hotéis e pousadas
Localização
Hospedagem
Escolha onde ficar
Melhores Hospedagens
Em destaque
Pacotes promocionais
Novidade
Promoções da Hora
Festival de primavera
English
Onde Comprar
Dica Info
Video
Informações em Espanhol
Espanhol
Italiano
Praias
Primeira Praia
Segunda Praia
Terceira Praia
Quarta Praia
Quinta Praia
Praia do Encanto
Praia Pequena
Praias próximas a vila
Prainha do Forte
Porto de Cima
Ponta da Pedra
Praias nas redondezas
Gamboa
Garapuá
Praia Argila Medicinal
Pratigi
Boipeba
Ponta do Curral
Ponta do Curral
O Que Fazer
Baleia Jubarte
City Tour
Trilhas de Aventura
Esportes náuticos
Ponta do Curral e Gamboa
Informações
Passeeios
Noite
Esporte & Lazer
Passeio de Barco a Vela
Aluguel de Caiaques
Passeio de Tirolesa
Passeio de Kite Surf
Passeio Pesca Esportiva
Mergulho com cilindro
Surf / Aulas de Surf
Passeio de Banana Boat
Notícia: Show Sucesso de Nando Reis
Passeio a Cavalo
Passeios e excursões
Passeio Volta a Ilha
Passeio Pirata do Morro
Passeio Garapuá em 4x4
Passeio Pancada Crande
Passeio de ultraleve
Caminhada Ecológica
Trilha Ecológica
Arte & Cultura
Atelier do Encanto
Feira de Artesanato
Artistas no Morro Online
Artesãos do Morro
Museus
Escritores
Religiosidade
Gente Daqui
Educação & Livros
Monumentos
Fortaleza
Forte
Farol
Fonte do Imperador
Igreja N.S da Luz
Casarão
Serviços Gerais
Telefones Úteis
Perguntas Frequentes
Tábua de Maré
Tô no Morro online
Companhias Aéreas
Entrevistas
Jornais
Online 24 Horas
Rodovias
Ondas
Empresas & Show Room
Rádio
Web Site
Site de Busca
Utilidade
Blogs
Embaixadas & Consulados
Delegacia de Polícia
Livro de Visita
Empregos
Profissionais
Governo
Modelos de Embarcações
Associações & ONGs no Morro
Achados & Perdidos em Morro
Registro de Domínios
Receitas
Humor
Prefeitura & Secretarias
Projetos Sociais
Mande sua História
Aeroportos Bahia e Brasil
Estéticas
Prestação de Serviços
Tatuagens
Lavanderias
Advocacias em Morro
Pet Shop
Telemensagens
Comidas Típicas
Bancos
Clima
Notícias Anteriores
Carnaval na Pousada
O Portal do Morro
Quem Somos
Anúncios grátis no Morro
Links
Sugestões & Reclamações
Agradecimentos aos Leitores
Classificados Grátis
Imóveis & Terrenos
Venda
Natureza
APA - Proteção Ambiental
Ecologia
Consciência Ambiental
Eco Turismo
Mangues
Saúde & Beleza
Clínicas
Odontologia
Atrações Próximas
As Praias da ilha
Cairú
Ilha de Boipeba
Valença
Nazaré
Ilha de Itaparica
Salvador
Roteiros do Morro
Restaurantes
Lua de Mel
Melhor Idade
Para Crianças
Mochileiros
Salvador da Bahia
História
Destinos
Hotéis
Pousadas
Albergues em Salvador
Igrejas e Capelas
Casas Noturnas
English
Brasil
Descobrimento do Brasil
Sobre o Brasil
Golfe no Brasil
Parques Nacionais
Esporte Radicais
Estradas
Estados com Site
Cidades do Brazil
Praias
Informações Governo
Educação
Arte no Morro Online
Fusos Horários
Hotéis
Fronteiras e Limites
Limites do Brasil
Turismo
Destinos Brasileiros
Glossário Turismo
Utilidades Publica
Cartões Postais
Agências de Notícias do Brasil
Amor & Amizade em Morro
Jogos Online em Morro
Arquitetura & Artes em Morro
Astrologia & Astronomia
Biblioteca
Carnaval
Carros & Motos
Cinema
Concursos
Cultura Diversos
Editoras
Esoterismo
Esportes
Futebol
Games
Imperdíveis
Informatica
Instituições
Internet
Livrarias & Livros
Mulher
Musicas & Letras
Navegando
Países
Personalidades & Pessoais
Politica & Partidos
Portais
Rádios
Revistas
Superinteresante
Parcerias
Comprar Fotos
Faça seu site
Viagem & Turismo
Dicas rápida como chegar
Melhores fotos do Morro
Não Perca Tempo
Reserve online: rápido e fácil.
Escolher sempre é bom
Relato de viagem: Indo para Morro de São Paulo
blog do Morro sp
Morro On Line - 4x4 - Passeios e expedições off-road
Universidades
Dicas e informações úteis
Hotéis e Pousadas em até 2X sem juros - Descontos imperdíveis à vista!
Programação copa 2014.
Reserve já seus passeios, pousadas, hotéis carnaval com antecedência.
Guia do Morro
Agências de Turismo
PORTAIS DE TURISMO
Cidades Turisticas
Hotéis Internacionais
SPAS
Hotéis em site
Empresas Aéreas
Cruzeiros
Locadoras tarifas
TRANSPORTE
PARQUES
MUSEUS
Escolas de Turismo
VARIEDADES
Guia Gigante - Hotéis e Pousadas Morro de
Morro de São Paulo - Bahia - Brasil
Zapatillas nike zapatillas reebok nike air max blancas ropa abercrombie gafas ray ban zapatillas under armour gafas de sol ray ban Gafas carrea new balance hombre botas futbol zapatillas asics new balance mujer zapatos casuales Zapatillas air jordan nike sb nike corte zapatillas vans zapatos timberland zapatillas sport zapatos de mujer nike free puma zapatillas zapatos gucci botas de futbol nike presto gorras new era Gafas oakley bolsos louis vuitton Adidas Neo cinturones gucci zapatillas saucony zapatillas de moda Adidas Originals Adidas Yeezy nike air force
Turismo em Morro de São Paulo, Bahia Brasil Novidade - Italiano
Novidade

Italiano

Un villaggio senza macchine, un'isola senza banche, notti movimentate e spiagge paradisiache. Questo è altro ancora troverai al Morro de São Paulo, nell'isola di Tinharé, a soltanto 60 chilometri a sud di Salvador, Bahia. Per arrivare, ci vogliono soltanto due ore in catamarano o taxi aereo, un piccolo aereo per sei persone.
Le spiagge sono numerate: la Prima, vicino al villaggio, è più frequentata dagli abitanti del luogo. La Seconda è puro divertimento. Gente facendo capoeira, giocando a racchettoni a calcio, e festa libera tutta la notte. Dalla Terza Spiaggia partono le escursioni in barca per le isole vicine di Gamboa, e la Quarta Spiaggia è molto tranquilla. Dopo vengono i paradisi ecologici: la Spiaggia del Encanto, Garapuá, e l'isola vicina, Boipeba. Leggi di più...

Situato a 60 chilometri a sud di Salvador, il Morro de São Paulo é oggi uno dei tropici più ricercati del mondo. Una delle più antiche colonizzazioni del Brasile, insieme all'isola di Boipeba, forma un'area di preservazione naturale, con sabbia pulita, acque calde, mata atlantica, mangrovie e innumerevoli spiagge praticamente deserte.
Un luogo paradisiaco dove passare le meritate vacanze lontano dallo stress delle grandi città.
Al Morro de São Paulo potrà trovare cultura, divertimento, e tutte le bevande e il mangiare tipico del posto, dall' acqua di cocco alla caipirinha, nel ritmo caldo e contagiante della musica brasiliana. Tutte le notti sono come il sabato sera, senza però disturbare il sonno di chi cerca il riposo lontano dalla confusione.
All'interno dell'isola c'è uno scenario perfetto per chi ama le avventure e, la vita vicino alla natura. Tutto ciò convive in armonia con questa peculiare isola, veramente un paradiso tropicale, sicura al punto di avere solamente 3 poliziotti ed è abitata da pochissimi pescatori del luogo. Camminando per le vie strette del centro si può ascoltare un infinità di lingue, dall'inglese al baianese, dal carioca al tedesco. Tutto è esuberante nel Morro de São Paulo, la ruota di capoeira, la musica brasiliana, i frutti di mare, la cucina tipica baiana, l'estensione delle spiagge deserte, una flora assolutamente diversificata, piscine naturali, barriere coralline e colline con vedute fantastiche.
Le spiagge sono numerate ad iniziare dal villaggio del Morro de São Paulo. La Prima è per il surf, la Seconda
per il divertimento, la Terza per le piscine naturali e la Quarta è la Spiaggia "do Encanto", per la tranquillità con i suoi chilometri di spiagge praticamente deserte.
Nelle sue prossime vacanze scelga il Morro de São Paulo e venga a conoscere questo paradiso ecologico, portando con se (in valigia) la volontà di vivere momenti indimenticabili in quest'isola paradisiaca!

La storia del Morro di São Paulo è tanto antica e tanto ricca di dettaglii che si confondono con la propria storia del Brasile.
Originalmente, come tutta la costa del Brasile, è stata abitata dagl'indios, qui vivevano i Aimorès.
Nel 1501, un anno dopo che l'equipaggio di Pedro Álvares Cabral arriva in Porto Seguro, Gaspar de Lemos arriva a Baía di Tutte i Santi e naviga la buona parte della costa bahiana. Però il primo europeo a sbarcare qui è stato Martin Afonso de Souza, nel 1531, comandando una spedizione destinata ad esplorare tutta la costa del nuovo continente.
Quando hanno diviso il Brasile in Capitanerie Ereditiere, è stato incaricato Figueiro Correa a tenere conto della capitaneria di Ilhéus, che si estendeva fino a qui. Lui preferì restare nella corte, in portogallo.Così, chi realmente ha battezzato il posto, è stato lo spagnolo Francisco Romero, che ha fondato il villaggio del Morro de São Paulo nel 1535. Restarono qua 30 cristiani, per coltivare il cotone e esplorare il "pau-brasil". Nasce così il primo villaggio della Capitania di Ilhéus.
Nello stesso anno, sono stati fondati i villaggi di Boipeba e Cairu, in quest'ultimo sono stati costruiti un organo ed una cappella che più tardi si trasformerà nel Convento Francescano di Sant' Antonio, nel 1654.
Nel 1549 arriva a Bahia il governatore generale Tomé de Souza, con l'obbiettivo di migliorare la difesa della regione, ancora desiderata dai francesi.
Ormai nel 1557, nella Ponta do Curral, era iniziata l'importazione di bestiame a Bahia, e stava nascendo il villaggio di Amparo, oggi Valença. Intanto l'amministrazione di Sebastião Pontes finisce bruscamente nel 1574, ed il territorio è riconquistato dagli indio Aimores, che nel 1597 han fatto si che i portoghesi rimanessero in esilio nell'isola.
Nel 1580, il re Felipe II di Spagna divenne erede della corona portoghesa, all'inizio di un periodo di attacchi frequenti da parte degli inglesi e olandesi sulle coste brasiliane.
Nel 1610 la famiglia Saraiva Goes inizia la costruzione della chiesa di Nossa Senhora da Luz, all'epoca su l'altura della collina dove oggi c'è il Faro.
Nel 1635 i gesuiti fondano la residenza di São Francisco Xavier, nel alto del monte di Galeão.
Tra il 1627 e 1630 gli olandesi attacarono di continuo la costa fino ad ottenere Olinda e Recife dove rimarranno molto tempo. Una leggenda narra che al momento di concquistare il Morro de São Paulo, dalle navi ebbero una visione della Nossa Senhora da Luz, finendo così per desistere all'attacco.
Successivamente inizia la costruzione della fortificazione che durò più di100 anni prima di essere pronta, iniziando a funzionare nel 1652 e la prima torretta fissata nel 1664.
In questo periodo c`erano le operazioni ufficiali al porto, con le navi che venivano dall'Africa e dall'Europa, piene di clandestini e pirati, che facevano contrabando di merci.
I lavori del Forte sono continuati fino al 1739, con varie tappe di ampliazione, e nel 1750 avevano gia 51 pezzi di artiglieria sparsa in 700 metri di muraglia, munita di 183 uomini. Però nel 1774 buona parte della fortificazione è stata distrutta da una tempesta e successivamente è stata ricostruita, ma la sua utilità è rimasta dubbia.
Nel 1746 iniziarono la costruzione della Fonte Grande, destinata al fabbisogno di acqua dalla popolazione del villaggio.
Nel 1763 il Marchese de Pombal cambia la sede del governo coloniale a Rio de Janeiro e caccia via i gesuiti, facendo entrare in colasso il sistema di educazione.
Segue un periodo al quale succedono cose rilevanti in funzione della situazione di abbandono in cui si trovava la regione.
Tra il 1794 ed il 1798 scoppia la "Conjuração dos Alfaiates"o Inconfidência Bahiana", il tentativo frustante di instaurare una repubblica.Tra i principali risultati l'eguaglianza dei diritti senza distinzione di razza, un grande passo avanti per l'epoca, dove la minoranza europea dominava la maggioranza nera e mulatta della popolazione. Successivamente aprirono anche il porto di Bahia per il commercio mondiale, il che è accaduto nel 1808 per un decreto legge portoghese, richiesto dall'Inglilterra per aprire tutti i porti brasiliani.
Le guerre napoleoniche hanno fatto si che la corte portoghesa si esilasse in Brasile, però la fissazione per Rio de Janeiro causò malcontento in Bahia ed in tutto il nord-est che entrò in un'èra di decadenza, il risultato è che D. Pedro proclamò l'indipendenza del Brasile, nel 1822, temendo che qualcunaltro lo facesse prima di lui, diventando il primo Imperatore dello stesso.
Nel 1823 Lord Thomas Cochrane stabilisce il primo esercito brasiliano, lottando per l'indipendenza che si concretizzò effetivamente con l'espulsione dei portoghesi da Salvador, nel 2 di giugno. In queste lotte gran parte dell'arsenale del Morro è stato trasferito nelle capitale.
Il regno di D. Pedro I ha avuto molta difficoltà con la "Confederação do Equador", che è stato un tentativo di indipendenza di alcuni stati nordestini, con molte guerre simili in tutto il paese.Cosi, D. Pedro I ha rinunciato al trono nel 1831, nel momento in cui suo figlio aveva solamente 5 anni. Nel governo di reggenza che si espanse fino alle maggiore età di D. Pedro II succederono ugualmente innumerevoli ribellioni, fino al 1840 quando il parlamento decretò la maggiore età a soli 15 anni.
Nel 1844 è stata costruita in Valença una fabbrica di tessuti da João Monteiro Carson, incaricato anche di costruire un Faro nel Morro de São Paulo, opera che si è estesa dal 1850 al 1855.
Nel 1859 D. Pedro II visita Salvador e subito dopo Valença e Morro de São Paulo. A Valença, nell'epoca, esisteva la maggiore fabbrica tessile del Brasile, usando mano d'opera libera e stipendiata in un periodo dove lavoravano solamente gli schiavi.
Con la proclamazione della Repubblica nel 1889, a Rio de Janeiro, Bahia si è divisa tra gli ubbidienti dell'imperatore ed i repubblicani, dove riusciranno a proclamare una repubblica indipendente un giorno dopo il 16 di novembre. Segue un periodo di conflitti politici, ragionevolmente stabilizzati con la costituizione del 1890.
L'economia brasiliana nella prima decade della Repubblica era basata esclusivamente sul caffè, e successivamente iniziò a cambiare a partire del 1930, col governo di Getúlio Vargas. Il governo Vargas si espanse in maniera dittatoriale durante la II Guerra Mondiale, quando la situazione era diventata ambigua di fronte ai conflitti internazionali, avendo già relazioni con gli Stati Uniti ed altre democrazie, ma il suo governo era simile a quello di Germania e Italia. Il Brasile si era deciso ufficialmente da quale parte stare nella guerra del 1942, quando dei sottomarini tedeschi colpìrono una nave mercantile brasiliana sulla costa di Valença. Vargas rinunciò al governo nel 1945 a causa di un colpo militare, però fù rieletto presidente nel 1954. Nel suo governo è stato costruito la base industriale per lo sviluppo del Brasile e anche per le leggi lavorative. In questa epoca gli abitanti di Salvador iniziarono a costruire per il turismo nell'arcipelago di Tinharé.
Nelle decade della Guerra Fredda , il Brasile ogni volta era più dipendente dalle potenze capitaliste, in special modo dagli Stati uniti. Il suo debito è cresciuto incommensurabilmente, molti diritti sono stati revocati e l'economia decadde. In governo della dittatura militare imponeva nel 1964, agli hippies di far visitare al Morro de São Paulo, facendo si che l'isola poco a poco divenne conosciuta internazionalmente già all'inizio del 1970.
Nel 1992 a Rio de Janeiro inizia la Coferenza delle Nazioni Unite sul'Ambiente ECO-92, che ha avuto riflesso sull'arcipelago con un decreto di Area Protetta Ambientale delle isole di Tinharé e Boipeba.
L'isola al di fuori di giravolte politiche ed economiche del paese dell'ultime decadi , inizia a ricevere turisti da tutto il mondo, portando con se i ricordi di un paradiso, che nonostante sia stato il centro di molti fattori storici, resiste coraggiosamente con le sue bellezze naturali ed il ritmo tranquillo della vita.

Il Morro di São Paulo si trova nell'estremo nord dell'isola di Tinharé, isole che compongono, insieme a Boipeba, Cairú ed altre 23 piccole isole, l'arcipelago di Tinharé. L'arcipelago sta a circa 60 chilometri a sud di Salvador, vicino alla cittadina di Valença.
L' Arcipelago di Tinharé è pure l'unica provincia-arcipelago del Brasile, la provincia di Cairú.
Le isole sono separate tra di loro, da grossi canali di mangrovie, con difficoltà d'accesso, al punto che ancora oggi molti posti sono inaccessibili e raramente visitati, essendo la navigazione dipendente dalla marea e, se si vuole andare ha piedi è praticamente impossibile.
La regione più accessibile dell'arcipelago è la costa est, dove ci sono le spiagge. L'acqua è più profonda, nonostante la sua totalità, le spiagge sono protette dai coralli, potendo arrivare in spiaggia soltanto in alcuni luoghi specifichi. Il canale al nord dell'isola di Tinharé è profondo, nonostante abbia "banci"di sabbia, e grazie ad un ponte che si arriva a Ponta do Curral e la provincia di Valença, entrambi nel continente.
Gli altri canali sono bassi e pericolosi. Soltanto chi conosce bene la zona si può avventurare per navigarli.
L'arcipelago è lungo circa 451 chilometri quadri, essendo Tinharé l'isola più grande, con 54% di quest'àrea. Boipeba e Cairu hanno area somigliante, circa di 20% dell'arcipelago di ogni una. Le altre isole sommano meno di 7% dell'area totale.
I più grandi rilievi sono al nord dell'isola di Tinharé, dove cè un faro, e a nord ovest, nella località di Galeão. Quello che resta dell'isola è praticamente tutta pianura con la terra che supera di poco il livello del mare. Le isole di Boipeba e Cairú sono più ondulate, però i suoi rilievi non raggiungono gli 80 metri.
Quasi non ci sono strade, soltanto sentieri che si percorrono ha piedi, ha cavallo o quando le condizioni lo permetono in trattore. Il trasporto di merce viene fatto praticamente tutto in barca.
I villaggi sono tutti lungo il mare e nel canale navigabile. Nell'isola di Tinharé ci sono: il Morro di São Paulo, Gamboa, Galeão, Zimbo, Garapuá e Canavieira. Nell'isola di Boipeba, c'è Velha Boipeba, Moreré, Monte Alegre e São Sebastião o Cova da Onça. Cairú, dove c'è il comune, ed il villaggio di Torrinhas. L'arcipelago ha un totale di 11.410 abitanti, che, nonostante le isole siano di grandezza diversa, sono suddivisi più o meno in uguale numero nelle tre isole abitate.
Praticamente i villaggi dipendono dalle attività legate al mare, principalmente la pesca, e più recentemente al turismo. La popolazione è un mistura di negri ed europei, principalmente portoghesi, ma anche olandesi e indios.
Il popolo è generalmente molto tranquillo e amichevole. Molto umile, ed abbastanza disponibile a ricevere i visitatori.
Gran parte delle isole erano originalmente coperte dalla Mata (bosco)Atlantica, però oggi, gran parte è occupata da immense piataggioni di palme da cocco, nonostante esistono zone considerevoli di bosco ancora vergine. Ci sono anche grandi aree di "restinga", ma l'ecosistema più importante dell'arcipelago sono le mangrovie, che è un'ambiente favorevole alla vita marina e serve come mezzo di mantenimento per la gran parte della popolazione.
Dal 1992 le isole di Tinharé e Biopeba formano un'area di preservazione ambientale. Sebbene, persistono ancora problemi, come la destinazione dell'imondizie, nonostante alcuni progressi, come il trattamento delle fogne. Alcune ONGs sta con l'obbiettivo di cercare alternative più lucrative e allo stesso tempo ecologicamente corrette per la popolazione locale. Chiaro che il futuro dell'arcipelago dipende da tutti, popolazione, imprenditori, potere pubblico e turisti.

Informazioni
Abbiamo compilato una grande diversità d'informazioni per quelli che pretendono visitare il Morro di São Paulo:
Guarda come arrivare, in aereo, in catamarano o, per quelli che vogliono raggiungerla in macchina.
Le spiagge e le passeggiate per conoscere le isole di Tinharé, Boipeba e Cairu.
Informazioni utili per: soldi, cambio, comunicazioni e trasporto.
Precauzioni e suggerimenti sulla salute e sicurezza.
Il clima ed i migliori periodi per visitare l`arcipelago, e molte altre informazioni, orari delle maree .
Suggerimenti sulla gastronomia locale.
Gli ecosistemi dell`isola, flora e fauna di importanza economica. Le imbarcazioni, caratteristiche, e tante altre informazioni che potrai vedere qui. È una congiunzione della cultura locale.

new balance heren hogan schoenen nike air huarache nike roshe run nike sb adidas yeezy kopen mont blanc pen nike corte valentino schoenen hollister sale oakley zonnebril louis vuitton tas nike air force nike free rn nike schoenen fila sneakers nike air max 95 new balance dames ray ban zonnebril michael kors tas adidas superstar sale Timberland Schoenen puma sneakers nike huarache balenciaga sneakers polo shirt Adidas Schoenen nike outlet new era pet Ralph Lauren Schoenen puma schoenen nike flynit ray ban brillen asics sneakers adidas superstar dames polo ralph lauren sale converse sale louis vuitton riem adidas voetbalschoenen

© morrodesaopauloonline.com.br - 2017 - Todos os direitos reservados

 

Both the Rolex Datejust II and Rolex Day-Date II replica watches have famously legible and attractive dials. The Rolex Datejust II has baton or Arabic hour numerals while the Day-Day II has baton or Roman numeral hour markers. Aside from style differences it should be noted that the sportier Rolex Datejust II has lume on its dial while the Rolex Day-Date II replica watches dials do not have applied luminant on them (for viewing the dial in the dark). Aside from the Submariner, the Rolex Datejust replica watches uk is probably the second most popular Rolex timepiece, and among the brand's higher-end models, the Rolex Day-Date II replica watches is among the top choices next to fancier versions of the Daytona. Depending on your budget there are lots of versions, and these are great watches to own being classics in their own right and extremely good keepers of value. Complaints? Really not many. Rolex replica watches sale has so many types of watches that there is something for everyone.